sabato 14 gennaio 2012

Mogees, il software che trasforma tutto in musica

Iscriviti a "Classe mista" per ricevere gli aggiornamenti
Bruno Zamborlin ha 28 anni ed è un ricercatore italiano che lavora presso l'Università di Londra e il Centre Pompidou-IRCAM di Parigi. Mogees, il suo ultimo lavoro, è un software che permette di trasformare qualunque oggetto, sia esso un tavolo, un albero o un palloncino gonfiabile, in uno strumento musicale semplicemente appoggiandoci sopra un microfono a contatto. In base al suono prodotto toccando l'oggetto in questione, Mogeesriesce a riconoscere diversi tipi di "tocco" ed associarli a strumenti musicali differenti. Così un tamburellare di dita può essere associato al suono di un basso e il graffiare di unghie al suono di una corda. Ogni utente può personalizzare il software aggiungendo i suoi "mogee" usando mani nude od oggetti, come la moneta mostrata nel video, e associarli ad altri strumenti musicali. Mogeespermette quindi di utilizzare a pieno le potenzialità offerte dal suono digitale senza perdere il piacere di interagire con un oggetto reale, come accade usando mouse e tastiera del computer (video realizzato da Cristina Picchi)



Posted by :


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Post più popolari della settimana